L’age-grading è un metodo affidabile e ampiamente utilizzato per valutare le prestazioni degli atleti di diverse età nella corsa. Questa tecnica, sviluppata negli anni ’80, consente di confrontare le prestazioni di un atleta con quelle di altri atleti della stessa età e sesso, in modo da creare una classifica equa e imparziale.

Ma come funziona l’age-grading? Iniziamo con una breve spiegazione del concetto di age-grading. L’age-grading si basa sul fatto che le prestazioni atletiche diminuiscono naturalmente con l’età, a causa di fattori come la diminuzione della massa muscolare, la ridotta capacità aerobica e l’aumento del rischio di infortuni. Tuttavia, l’age-grading tiene conto di questi cambiamenti fisiologici e consente agli atleti di confrontare le loro prestazioni con quelle dei loro coetanei, in modo da ottenere una valutazione accurata delle loro capacità.

Per calcolare l’age-grading, vengono utilizzati dei fattori di correzione che tengono conto dell’età e del sesso dell’atleta. Questi fattori di correzione sono basati su dati statistici raccolti da diverse competizioni e sono utilizzati per determinare il tempo di riferimento per un atleta di una determinata età e sesso. Una volta ottenuto il tempo di riferimento, è possibile calcolare l’age-grading dell’atleta, confrontando il suo tempo con il tempo di riferimento.

Ad esempio, se un atleta di 40 anni completa una maratona in 3 ore e 30 minuti, il suo tempo di riferimento potrebbe essere di 3 ore e 15 minuti, calcolato utilizzando i fattori di correzione per la sua età e sesso. In questo caso, l’age-grading dell’atleta sarebbe del 92%, il che significa che ha ottenuto una prestazione molto buona rispetto ai suoi coetanei.

L’age-grading può essere utilizzato per valutare le prestazioni in diverse distanze e discipline di corsa, come la maratona, la mezza maratona, i 10 km e i 5 km. Questo metodo è particolarmente utile per gli atleti di età avanzata, che possono confrontare le loro prestazioni con quelle degli atleti più giovani e ottenere una valutazione equa delle loro capacità.






Questo calcolatore ti fornisce il tuo livello attuale in funzione dei parametri inseriti. Per capire il tuo stato, fai riferimento alla seguente tabella:
100% = record mondiale
90% = classe mondiale
80% = classe nazionale
70% = classe regionale
60% = classe locale

Inoltre, l’age-grading può essere utilizzato anche per stabilire record e classifiche per diverse categorie di età. Ad esempio, è possibile creare una classifica per gli atleti di 50-54 anni, 55-59 anni, e così via, in modo da premiare le prestazioni eccezionali degli atleti più anziani.

In conclusione, l’age-grading è un metodo affidabile e imparziale per valutare le prestazioni nella corsa. Questa tecnica consente agli atleti di confrontare le loro prestazioni con quelle dei loro coetanei, tenendo conto dei cambiamenti fisiologici che si verificano con l’età. L’age-grading può essere utilizzato per valutare le prestazioni in diverse distanze e discipline di corsa, e può anche essere utilizzato per stabilire record e classifiche per diverse categorie di età. Quindi, se sei un corridore di età avanzata o semplicemente interessato a valutare le tue prestazioni nella corsa, l’age-grading potrebbe essere uno strumento molto utile per te.