L’uso del rullo in schiuma per i polpacci rappresenta una pratica essenziale nel panorama dell’allenamento sportivo, specialmente per chi si dedica alle corse e alle maratone. Questo strumento, noto anche come foam roller, si è affermato come alleato fondamentale per il massaggio miofasciale, rivelandosi particolarmente efficace nell’ottimizzazione delle performance e nella prevenzione degli infortuni.

I corridori e i maratoneti, sottoposti a sollecitazioni intense e ripetitive durante l’allenamento, possono trarre notevoli benefici da una corretta applicazione del rullo in schiuma sui polpacci. Prima di approfondire le tecniche specifiche, è fondamentale comprendere l’anatomia e la funzione dei muscoli del polpaccio, poiché questo fornirà la base necessaria per sfruttare appieno le potenzialità di questo strumento di auto-massaggio.

I muscoli principali coinvolti sono il gastrocnemio e il soleo, responsabili dell’azione di flessione plantare del piede. Durante la corsa, questi muscoli subiscono stress considerevoli e possono sviluppare tensioni e aderenze, compromettendo la performance e aumentando il rischio di infortuni.

L’utilizzo del rullo in schiuma per i polpacci si basa sull’idea di migliorare la flessibilità muscolare, ridurre la rigidità miofasciale e favorire il rilassamento delle fasce muscolari coinvolte. In questo contesto, il nostro obiettivo è ottimizzare il rendimento sportivo e prevenire eventuali complicanze legate alla pratica dell’attività fisica.

Nel corso di questo articolo, esploreremo in dettaglio le varie sfaccettature dell’utilizzo del rullo in schiuma per i polpacci, focalizzandoci su tecniche specifiche di stretching, rilassamento muscolare, aumento della flessibilità e recupero post-allenamento. Inoltre, forniremo consigli pratici per integrare il rullo in schiuma in una routine di allenamento efficace e sicura, garantendo così un approccio completo ed equilibrato al benessere muscolare dei polpacci.

Anatomia e funzione dei muscoli del polpaccio

Per comprendere appieno l’importanza del rullo in schiuma per i polpacci, è cruciale esplorare l’anatomia e la funzione dei muscoli coinvolti in questa regione. Il gastrocnemio, situato superficialmente, e il soleo, più profondo, collaborano per consentire il movimento di flessione plantare del piede, un’azione cruciale per i corridori e i maratoneti.

Durante la corsa, questi muscoli vengono sottoposti a sollecitazioni intense e continue, che possono portare a tensioni, aderenze e rigidità. La comprensione dettagliata della struttura muscolare ci permette di apprezzare il ruolo fondamentale del rullo in schiuma nel mantenere l’integrità e la funzionalità ottimale di questi gruppi muscolari.

Il gastrocnemio, con le sue due teste, attraversa il ginocchio e l’anca, inserendosi poi sul tallone attraverso il tendine d’Achille. Il soleo, più profondo e situato sotto il gastrocnemio, ha un’azione stabilizzante e contribuisce alla flessione plantare. Entrambi questi muscoli sono fondamentali per la propulsione durante la corsa e, di conseguenza, richiedono particolare attenzione per mantenere prestazioni ottimali e prevenire infortuni.

Il rullo in schiuma, con la sua capacità di esercitare pressione mirata sui punti di tensione e di stimolare la circolazione sanguigna, si rivela un alleato essenziale per mantenere in salute e in forma i muscoli del polpaccio. Attraverso l’appropriato utilizzo del rullo in schiuma, è possibile prevenire l’accumulo di tensione, migliorare l’elasticità muscolare e contribuire a un recupero più rapido dopo gli allenamenti, elementi imprescindibili per chi pratica corse e maratone

Benefici del rullo in schiuma per i polpacci

L’introduzione del rullo in schiuma nella routine di allenamento per i polpacci comporta una serie di benefici significativi per i corridori e i maratoneti. Prima fra tutte, va sottolineato il suo ruolo chiave nel favorire il rilassamento muscolare. Grazie alla pressione esercitata sulle fasce muscolari, il rullo in schiuma contribuisce a sciogliere le tensioni accumulate durante l’attività fisica intensa, promuovendo un senso di rilassamento e comfort.

Inoltre, il rullo in schiuma è un valido alleato per migliorare la flessibilità muscolare. Questo strumento consente di lavorare sulle aderenze e sulle zone di tensione, contribuendo a incrementare l’ampiezza dei movimenti e a prevenire la formazione di blocchi muscolari che potrebbero compromettere la performance durante la corsa.

Un altro aspetto cruciale è la riduzione della rigidità muscolare che il rullo in schiuma facilita. I polpacci, spesso soggetti a irrigidimenti, traggono beneficio dall’applicazione mirata del rullo che, attraverso la pressione controllata, promuove la fluidità dei movimenti e la diminuzione delle sensazioni di rigidità post-esercizio.

Oltre a ciò, l’utilizzo regolare del rullo in schiuma costituisce una strategia efficace per il recupero post-allenamento. Riducendo l’accumulo di acido lattico e stimolando la circolazione sanguigna, il rullo in schiuma favorisce una rapida ripresa muscolare, consentendo al corridore di affrontare gli allenamenti successivi con maggiore freschezza e vigore.

I benefici del rullo in schiuma per i polpacci non solo impattano positivamente sulle prestazioni atletiche, ma rappresentano anche un’importante misura preventiva nei confronti degli infortuni, assicurando una gestione oculata dello stress muscolare associato alle corse e alle maratone

Quando e come utilizzare il rullo in schiuma per i polpacci

La corretta applicazione del rullo in schiuma per i polpacci richiede una consapevolezza precisa del timing e delle tecniche di utilizzo. In generale, è consigliabile integrare l’uso del rullo in schiuma nella routine di allenamento, sia come parte del riscaldamento che del defaticamento.

Prima dell’allenamento, utilizzare il rullo in schiuma aiuta a preparare i muscoli del polpaccio per l’attività imminente. Questo processo, noto come auto-massaggio miofasciale, contribuisce a migliorare la circolazione sanguigna, aumentare la temperatura muscolare e ridurre il rischio di infortuni durante l’esercizio.

Dopo l’allenamento, il rullo in schiuma può essere impiegato nel processo di defaticamento muscolare. Questa fase è cruciale per ridurre l’accumulo di tensione muscolare, favorire il recupero e prevenire eventuali dolori post-esercizio. Gli atleti dovrebbero concentrarsi su una serie di movimenti controllati, applicando la giusta pressione sulle diverse parti del polpaccio.

Le tecniche di utilizzo del rullo in schiuma per i polpacci includono movimenti lenti e controllati, con una particolare attenzione alle aree più sensibili o tese. È consigliabile iniziare con una pressione moderata e regolare, adattando l’intensità in base alle esigenze individuali.

L’incorporazione sistematica di queste pratiche nella routine di allenamento non solo migliora l’efficacia dell’allenamento stesso ma contribuisce anche a mantenere l’integrità muscolare nel lungo termine.

Precauzioni e considerazioni prima di utilizzare il rullo in schiuma per i polpacci

Prima di intraprendere qualsiasi sessione di massaggio miofasciale con il rullo in schiuma per i polpacci, è essenziale considerare alcune precauzioni fondamentali. L’entusiasmo per gli evidenti benefici del rullo in schiuma non dovrebbe trascurare l’importanza di un approccio attento e consapevole.

Innanzitutto, coloro che presentano condizioni mediche preesistenti o hanno subito recentemente infortuni ai polpacci dovrebbero consultare un professionista della salute prima di utilizzare il rullo in schiuma. La valutazione medica garantisce una comprensione approfondita delle specifiche esigenze individuali e previene il rischio di complicazioni.

Inoltre, è cruciale adottare un approccio graduale nell’integrazione del rullo in schiuma nella routine di allenamento. L’eccessiva pressione o l’uso troppo frequente possono portare a sensazioni di dolore o disagio. La chiave è ascoltare il proprio corpo e regolare l’intensità dell’applicazione in base alle sensazioni avvertite.

Un’altra considerazione importante riguarda la corretta postura e tecnica di utilizzo. Utilizzare il rullo in schiuma in modo scorretto potrebbe non solo ridurre l’efficacia del massaggio miofasciale ma anche aumentare il rischio di lesioni. Mantenere una postura stabile e concentrarsi sulla corretta esecuzione dei movimenti è essenziale per ottimizzare i benefici e prevenire eventuali problemi.

Infine, il rullo in schiuma non dovrebbe sostituire completamente altre pratiche di stretching statico e dinamico. L’integrazione di diverse modalità di stretching contribuisce a una gestione completa della flessibilità muscolare e della mobilità articolare.

Considerando attentamente queste precauzioni, gli atleti possono sfruttare appieno i vantaggi del rullo in schiuma per i polpacci senza compromettere la loro salute muscolare.

Tecniche di rullo in schiuma per i polpacci

Stretching e rilassamento muscolare

Le tecniche di rullo in schiuma per il rilassamento muscolare e lo stretching dei polpacci costituiscono un elemento cruciale nella corretta gestione dell’allenamento. Questo strumento versatile offre diversi approcci per mirare specificamente alle tensioni muscolari e alle aderenze, contribuendo così a promuovere il rilassamento e la flessibilità.

Durante la sessione di rullo in schiuma, la pressione controllata del corpo sul rullo consente di individuare e lavorare su aree specifiche dei polpacci. In particolare, per favorire il rilassamento muscolare, è consigliabile concentrarsi su movimenti lenti e controllati, consentendo al tessuto muscolare di adattarsi gradualmente alla pressione applicata.

Per quanto riguarda lo stretching, è possibile sfruttare il rullo in schiuma per aumentare l’ampiezza dei movimenti. Posizionando il rullo sotto il polpaccio e applicando peso su di esso, è possibile estendere la gamba, accentuando la flessione plantare. Questa tecnica non solo allunga i muscoli, ma lavora anche sulla fascia plantare, contribuendo a migliorare la mobilità complessiva del piede e della caviglia.

Inoltre, l’uso del rullo in schiuma può essere associato a tecniche di respirazione profonda per favorire il rilassamento generale. La combinazione di movimenti controllati e respirazione consapevole amplifica gli effetti positivi del massaggio miofasciale, contribuendo a una sensazione complessiva di benessere.

Integrare queste pratiche nella routine di allenamento, soprattutto dopo sessioni intense, favorisce il recupero muscolare, previene la formazione di aderenze e contribuisce a mantenere una flessibilità ottimale.

Aumento della flessibilità e della mobilità

L’aumento della flessibilità e della mobilità dei polpacci è di vitale importanza per atleti dedicati alle corse e alle maratone. Le tecniche di rullo in schiuma offrono un approccio efficace per raggiungere questi obiettivi, garantendo che i muscoli del polpaccio siano in grado di affrontare le sfide della corsa in modo ottimale.

Innanzitutto, è fondamentale concentrarsi sulla pressione mirata durante l’utilizzo del rullo in schiuma. Posizionando il corpo in modo da concentrare il peso sul rullo, è possibile individuare specifiche aree di tensione e aderenze. Applicare una pressione graduale e regolare su queste aree favorisce il rilascio delle tensioni muscolari, contribuendo a migliorare la flessibilità.

Le tecniche di rullo in schiuma per la mobilità includono movimenti controllati che coinvolgono la flessione plantare e dorsiflessione. Questi movimenti riproducono le azioni coinvolte nella corsa, contribuendo ad aumentare la gamma di movimento e a preparare i muscoli per le richieste dell’attività sportiva.

L’integrazione di esercizi dinamici durante l’utilizzo del rullo in schiuma è altrettanto importante. Svolgere movimenti come piccole oscillazioni o flessioni plantari ripetute durante il rullo in schiuma contribuisce a stimolare la mobilità articolare e a migliorare la flessibilità complessiva dei polpacci.

Inoltre, è consigliabile eseguire queste tecniche sia prima che dopo l’allenamento. Prima dell’attività fisica, preparare i muscoli con il rullo in schiuma favorisce una maggiore elasticità e riduce il rischio di infortuni. Dopo l’allenamento, queste tecniche contribuiscono a mantenere la flessibilità ottenuta durante la corsa e facilitano il recupero muscolare.

Riduzione della rigidità muscolare

La riduzione della rigidità muscolare è uno degli obiettivi primari per chi pratica corse e maratone, e il rullo in schiuma emerge come uno strumento efficace per raggiungere questo scopo. Le tecniche specifiche di rullo in schiuma possono essere implementate con successo per favorire un rilassamento profondo e diminuire la sensazione di rigidità nei muscoli del polpaccio.

Durante l’utilizzo del rullo in schiuma per ridurre la rigidità, è fondamentale focalizzarsi su movimenti lenti e controllati. Questo approccio consente di individuare con precisione le aree di tensione e di applicare una pressione mirata per sciogliere eventuali aderenze. La costante comunicazione con il proprio corpo permette di regolare l’intensità del rullo per adattarsi alle esigenze specifiche.

Un’ulteriore tecnica efficace è l’uso di pressione statica. Posizionare il rullo in schiuma su un punto specifico del polpaccio e mantenere la pressione per alcuni secondi aiuta a stimolare il rilascio miofasciale, favorendo un maggior rilassamento muscolare. Questa tecnica è particolarmente benefica per ridurre la rigidità accumulata dopo intensi allenamenti o gare.

La rotazione controllata del piede durante l’utilizzo del rullo in schiuma è un altro elemento chiave per ridurre la rigidità. Questo movimento consente di lavorare su diverse fasce muscolari e di massimizzare l’efficacia del massaggio miofasciale, contribuendo a migliorare la flessibilità complessiva dei polpacci.

Ridurre la rigidità muscolare non solo migliora la sensazione di comfort durante l’attività fisica, ma può anche prevenire potenziali infortuni derivanti da tensioni muscolari.

Recupero post-allenamento

Il recupero post-allenamento rappresenta un aspetto cruciale per gli atleti impegnati in corse e maratone, e l’utilizzo del rullo in schiuma gioca un ruolo significativo in questo contesto. Le tecniche mirate di rullo in schiuma possono accelerare il processo di recupero, riducendo l’accumulo di acido lattico e alleviando la fatica muscolare.

Durante la sessione di rullo in schiuma post-allenamento, è consigliabile iniziare con movimenti leggeri e ampi. Questo permette al corpo di adattarsi gradualmente dopo lo sforzo fisico e prepara i muscoli per il massaggio miofasciale. Una volta stabilita la connessione con il rullo, è possibile procedere con pressioni più mirate sulle zone di maggiore tensione.

L’uso del rullo in schiuma può essere combinato con tecniche di respirazione profonda. La respirazione controllata contribuisce a rilassare il sistema nervoso, riducendo lo stress muscolare e migliorando il flusso sanguigno. Questo approccio integrato favorisce una rapida ripresa muscolare, permettendo agli atleti di affrontare le prossime sessioni di allenamento con maggiore vitalità.

Per ottimizzare il recupero, è consigliabile dedicare maggiore attenzione alle zone specifiche di affaticamento. Concentrarsi su polpacci e zone adiacenti permette di indirizzare il rullo in schiuma verso le aree più sollecitate durante la corsa, massimizzando gli effetti benefici del massaggio miofasciale.

In conclusione, integrare il rullo in schiuma nella routine di recupero post-allenamento è un investimento prezioso per gli atleti. Riducendo l’accumulo di tensione muscolare e favorendo una rapida ripresa, il rullo in schiuma si conferma come uno strumento indispensabile per chi punta a prestazioni ottimali e a una gestione oculata dello stress fisico.

Prevenzione degli infortuni

La prevenzione degli infortuni è un obiettivo prioritario per gli atleti, specialmente per coloro che praticano corse e maratone. Il rullo in schiuma si configura come uno strumento efficace per ridurre il rischio di infortuni, lavorando sul rafforzamento muscolare, sulla flessibilità e sulla gestione delle tensioni accumulate.

Le tecniche di rullo in schiuma per la prevenzione degli infortuni iniziano con una valutazione accurata delle zone vulnerabili. Identificare le aree più soggette a stress e tensione consente di indirizzare in modo mirato il massaggio miofasciale, riducendo le probabilità di infortuni legati a contratture o aderenze muscolari.

La regolarità dell’utilizzo del rullo è un altro elemento chiave nella prevenzione degli infortuni. Integrare il rullo in schiuma nella routine di allenamento contribuisce a mantenere la flessibilità muscolare, a prevenire la formazione di aderenze e a promuovere una distribuzione equa dello stress muscolare durante l’attività fisica.

Un aspetto importante delle tecniche preventive riguarda la varietà degli esercizi con il rullo in schiuma. Svolgere movimenti che coinvolgono diverse angolazioni e direzioni aiuta a lavorare su tutte le fasce muscolari coinvolte nella corsa, garantendo una copertura completa nel processo di prevenzione degli infortuni.

Inoltre, il rullo in schiuma può essere utilizzato per riconoscere precocemente segnali di tensione o affaticamento. Attraverso una corretta pratica di auto-valutazione, gli atleti possono individuare eventuali cambiamenti nella consistenza muscolare e adottare le misure preventive necessarie prima che si trasformino in problemi più gravi.

In conclusione, l’uso strategico del rullo in schiuma non solo supporta il recupero post-allenamento, ma costituisce un pilastro fondamentale nella prevenzione degli infortuni. Gli atleti che integrano queste tecniche nella loro routine beneficiano di muscoli più resilienti e di una riduzione sostanziale del rischio di infortuni.

Esercizi complementari per i polpacci da abbinare al rullo in schiuma

L’efficacia del rullo in schiuma può essere ulteriormente potenziata mediante l’aggiunta di esercizi complementari specifici per i polpacci. Questi esercizi mirati contribuiscono a rafforzare, allungare e stabilizzare i muscoli del polpaccio, offrendo un approccio integrato alla salute muscolare.

  1. Sollevamenti del tallone (calf raises): Questo esercizio classico mira a rafforzare il gastrocnemio e il soleo. Eseguirlo regolarmente contribuisce a migliorare la resistenza muscolare, fornendo una base solida per sostenere le attività di corsa.
  2. Stretching del polpaccio a parete: Questo stretching statico è ideale per allungare il gastrocnemio e il soleo. Posizionandosi vicino a una parete, con il piede teso indietro, è possibile ottenere un allungamento efficace dei muscoli del polpaccio.
  3. Esercizi di equilibrio su una gamba: Migliorare la stabilità muscolare è fondamentale per atleti coinvolti in corse e maratone. Eseguire esercizi di equilibrio su una gamba, come il “single-leg balance,” aiuta a potenziare i muscoli stabilizzatori del polpaccio.
  4. Rolling con palla da tennis: Integrare il rullo in schiuma con una palla da tennis permette di lavorare su aree più piccole e specifiche dei polpacci. Questa combinazione offre un massaggio più mirato, particolarmente benefico per ridurre tensioni localizzate.
  5. Esercizi di flessione plantare e dorsiflessione con resistenza: Utilizzare una fascia elastica durante esercizi di flessione plantare e dorsiflessione aggiunge resistenza, potenziando ulteriormente i muscoli del polpaccio e migliorando la loro funzionalità.

L’incorporazione di questi esercizi nella routine di allenamento, in sinergia con l’uso regolare del rullo in schiuma, crea un approccio completo alla salute e alla performance dei polpacci.

Integrazione della rullo in schiuma nella routine di allenamento

L’integrazione efficace del rullo in schiuma nella routine di allenamento è fondamentale per massimizzare i benefici per i polpacci. Ecco alcuni suggerimenti pratici per ottimizzare questa integrazione:

  1. Prima dell’allenamento: Utilizzare il rullo in schiuma come parte del riscaldamento. Concentrarsi sui polpacci con movimenti leggeri per preparare i muscoli alla corsa, migliorare la circolazione e ridurre il rischio di tensioni.
  2. Durante l’allenamento: Includere brevi sessioni di rullo in schiuma tra gli esercizi o durante le pause. Questo aiuta a mantenere la flessibilità muscolare durante l’allenamento e a prevenire l’accumulo di tensioni.
  3. Dopo l’allenamento: Dedica più tempo al rullo in schiuma nella fase di defaticamento post-allenamento. Concentrati su movimenti controllati e mirati per rilassare i polpacci, favorire il recupero e ridurre la rigidità muscolare.
  4. Giorni di recupero attivo: Nei giorni in cui non c’è un allenamento intenso, dedica più tempo al rullo in schiuma. Approfitta di questa occasione per lavorare in profondità sui muscoli del polpaccio, contribuendo a prevenire infortuni a lungo termine.
  5. Sperimenta con diverse tecniche: Varia le tecniche di utilizzo del rullo in schiuma, sperimentando con diverse pressioni, velocità e angolazioni. Questa diversificazione massimizza gli effetti del massaggio miofasciale e mantiene i muscoli reattivi.

L’integrazione strategica del rullo in schiuma nella routine di allenamento non solo migliora la salute dei polpacci ma contribuisce anche a ottimizzare le prestazioni atletiche complessive.

Consigli per scegliere il rullo in schiuma adatto per i polpacci

La scelta del rullo in schiuma giusto è fondamentale per garantire un’esperienza efficace e confortevole durante il massaggio miofasciale dei polpacci. Ecco alcuni consigli pratici per selezionare il rullo in schiuma più adatto alle tue esigenze:

  1. Densità della schiuma: I rulli in schiuma sono disponibili in diverse densità. Opta per una densità più morbida se sei alle prime esperienze o hai una sensibilità muscolare elevata. Se preferisci una maggiore intensità nel massaggio, puoi scegliere una densità più alta.
  2. Dimensioni e lunghezza: La lunghezza del rullo in schiuma è importante. Un rullo più lungo consente di coprire una superficie più ampia, ideale per movimenti estesi. I rulli più corti sono più maneggevoli e adatti a lavorare su aree specifiche. La dimensione deve adattarsi alle tue preferenze e agli obiettivi di allenamento.
  3. Superficie: Liscia o nodulata? Le superfici liscie sono ideali per principianti o per un massaggio più delicato. I rulli in schiuma con superficie nodulata offrono una stimolazione più intensa, lavorando in modo più mirato su punti specifici dei muscoli.
  4. Portabilità: Se prevedi di utilizzare il rullo in schiuma anche fuori casa o durante gli spostamenti, considera la portabilità. Esistono rulli compatti e leggeri ideali per il trasporto, senza compromettere l’efficacia del massaggio.
  5. Budget: I rulli in schiuma sono disponibili a varie fasce di prezzo. Stabilisci un budget iniziale e cerca un rullo che offra la giusta combinazione di caratteristiche senza superare le tue possibilità economiche.

Scegliere il rullo in schiuma più adatto alle tue esigenze personali contribuirà a massimizzare i benefici del massaggio miofasciale per i polpacci.

Conclusioni e raccomandazioni per un corretto utilizzo del rullo in schiuma per i polpacci

In conclusione, l’introduzione del rullo in schiuma nella routine di allenamento per i polpacci offre numerosi benefici per gli atleti impegnati in corse e maratone. Questo strumento versatile non solo favorisce il rilassamento muscolare e l’aumento della flessibilità, ma costituisce anche una preziosa risorsa per la prevenzione degli infortuni e il recupero post-allenamento.

Raccomandazioni per un corretto utilizzo del rullo in schiuma:

  1. Consapevolezza individuale: Prima di iniziare, comprendi le tue esigenze e condizioni fisiche. In caso di dubbi o problemi di salute, consulta un professionista della salute per una valutazione.
  2. Integrazione graduale: Aggiungi il rullo in schiuma gradualmente alla tua routine di allenamento, adattando l’intensità e la frequenza in base alle tue esigenze e alle risposte del tuo corpo.
  3. Varietà di tecniche: Sperimenta diverse tecniche di utilizzo, esplorando movimenti, pressioni e angolazioni per massimizzare gli effetti del massaggio miofasciale.
  4. Consistenza nell’utilizzo: Mantieni una regolarità nell’uso del rullo in schiuma. L’integrazione costante favorisce una gestione efficace dello stress muscolare e contribuisce al mantenimento di una buona salute muscolare.
  5. Ascolto del corpo: Presta attenzione alle sensazioni durante l’utilizzo del rullo in schiuma. Modifica la pressione o la tecnica se avverti disagio o dolore.
  6. Educazione continua: Mantieniti informato su nuove tecniche o sviluppi nell’uso del rullo in schiuma. L’apprendimento continuo arricchisce la tua pratica e massimizza i benefici.

L’uso accurato del rullo in schiuma è una componente preziosa nella gestione della salute muscolare per gli atleti. Implementando queste raccomandazioni, potrai godere appieno dei vantaggi offerti da questo strumento, migliorando le tue prestazioni e mantenendo la salute dei tuoi polpacci nel lungo termine. Buon allenamento!

 

Di Giorgio

Passione Corsa (by Milano Running Club) è il nuovo portale per i runner di tutt’Italia che cercano informazioni su come allenarsi, come gestire il proprio fisico e come evolvere le proprie performance. Che tu voglia partecipare ad una maratona, ad una 10 Chilometri, ad una Mezza Maratona, ad una 5 Chilometri o semplicemente vuoi correre, troverai decine di allenamenti specifici, consigli tecnici e suggerimenti dai nostri esperti di corsa.