Negli ultimi anni, l’abbigliamento sportivo è diventato un’industria di massa, creata sia da marchi di alto livello che da grandi magazzini. Sebbene l’aumento di popolarità abbia portato molte persone ad acquistare il loro primo capo di abbigliamento attivo, si tratta più che altro di un movimento di moda. Il concetto di athleisure rappresenta oggi per molti l’idea di comodità e di stile.

Anche se l’abbigliamento sportivo può essere alla moda, è nato come abbigliamento progettato per le prestazioni. Molti sviluppi nell’abbigliamento sportivo hanno reso leggings, pantaloncini, top e giacche più funzionali che mai. Anche se i consumatori amano indossare l’abbigliamento attivo come streetwear, non si può negare che le loro numerose caratteristiche rendono questi capi di abbigliamento eccellenti per l’allenamento.

Una delle caratteristiche principali dell’abbigliamento sportivo è il materiale. Questi tessuti sono realizzati con materiali sintetici che offrono maggiore flessibilità e reattività al corpo rispetto alle fibre naturali. Caratteristiche come la rapidità di asciugatura contribuiscono all’allenamento in diversi modi. Inoltre, l’abbigliamento da allenamento può assumere diverse forme. Può includere leggings, pantaloncini, canottiere, giacche e maglie a maniche lunghe. Tutti questi capi offrono gli stessi tessuti performanti che aiutano a dare il massimo durante l’allenamento.

Complessivamente, l’abbigliamento sportivo aiuta a prevenire gli infortuni, a migliorare la traspirazione, a proteggersi dalle intemperie e ad alimentare la propria mentalità di fitness. Esplorate la scienza che sta alla base dell’importanza di un buon abbigliamento da palestra per saperne di più sulla vostra attrezzatura da allenamento. In questo modo potrete imparare a scegliere l’abbigliamento giusto per l’allenamento.

Prevenzione degli infortuni

Un abbigliamento adeguato può garantire che non ci si infortuni durante l’allenamento. In particolare, gli indumenti a compressione assicurano che il flusso sanguigno rimanga normale e che non si verifichi un accumulo eccessivo di acido lattico. Continuate a leggere per saperne di più:

Basso flusso sanguigno

Una caratteristica tipica dell’abbigliamento da allenamento è la compressione, che esiste per un solo motivo: la circolazione. Questi indumenti esercitano una leggera pressione sulle vene, favorendo un maggiore flusso sanguigno e mantenendo il cuore in movimento. Questo fenomeno è lo stesso motivo per cui le persone usano calze a compressione quando hanno una cattiva circolazione o lavorano in piedi tutto il giorno.

Quando il flusso sanguigno aumenta, il cuore pompa più ossigeno ai muscoli. Quando ci si allena, l’ossigenazione è fondamentale per mantenere i livelli di energia e ridurre la fatica. In genere, una scarsa ossigenazione durante l’allenamento porta all’affaticamento durante il movimento. Se si è esausti, è più probabile che si rinunci alla forma.

Pratiche come tenere il core ben saldo, tenere una posizione ampia e mantenere la postura sono essenziali per far lavorare i muscoli in modo efficace e proteggere la colonna vertebrale. Se la forma si allenta, è più probabile che si verifichino lesioni alla schiena e strappi muscolari. Sebbene la forma scorretta possa derivare dall’inesperienza, anche il guru del fitness più esperto può essere vittima di un affaticamento estremo.

Con il freddo il flusso sanguigno è ancora più critico. Se si decide di andare a correre in inverno con temperature rigide, il corpo cerca di conservare il calore, quindi il flusso sanguigno diminuisce negli arti. Poiché le arterie si restringono, è più difficile per il cuore pompare il sangue in tutto il corpo. Inoltre, il freddo provoca la contrazione dei muscoli e delle articolazioni. Questo irrigidimento limita l’ampiezza dei movimenti e aumenta la possibilità di schiacciare i nervi e tirare i muscoli.

Accumulo di acido lattico

I bassi livelli di ossigeno possono anche portare allo sviluppo di acido lattico. Anche se l’acido lattico non è necessariamente negativo, può contribuire all’affaticamento e alla rigidità, soprattutto il giorno dopo un allenamento ad alta intensità. Questa sostanza rende i muscoli rigidi e doloranti, richiedendo un periodo di recupero.

Che cos’è l’acido lattico? È un sottoprodotto della glicolisi. In genere, il corpo utilizza l’ossigeno per creare adenosina trifosfato (ATP), una fonte di energia primaria. Quando i livelli di ossigeno sono bassi, l’organismo ricorre a un altro processo per creare ATP, chiamato sistema glicolitico. Questo sistema porta alla glicolisi, che produce piruvato che si trasforma in lattato e si converte in acido lattico nella cellula muscolare.

La sensazione di bruciore che si avverte nei muscoli durante l’esercizio anaerobico è un segno della formazione di acido lattico. Questo bruciore può anche far perdere la forma fisica. Con l’abbigliamento a compressione è possibile migliorare i livelli di ossigeno e ridurre l’accumulo di acido lattico in ogni allenamento. Tenete presente che l’acido lattico può essere presente anche nell’allenamento a intervalli ad alta intensità, quando si cerca di migliorare la resistenza.

Come l’attrezzatura per l’allenamento può aiutare

L’aggiunta di indumenti a compressione può facilitare il flusso sanguigno del corpo. Se vi piace allenarvi all’aperto in inverno, assicuratevi di essere preparati con indumenti a compressione. Il mantenimento di una corretta circolazione sanguigna è uno dei motivi principali per cui si dovrebbe indossare un abbigliamento da allenamento.

Quando è il momento di scegliere l’abbigliamento a compressione, assicuratevi di fare qualche ricerca. Controllate che i leggings o i collant siano della taglia giusta, perché una compressione eccessiva può risultare scomoda. Fate un po’ di shopping per trovare l’abbigliamento adatto per un allenamento sicuro.

Traspirazione e traspirazione

Indipendentemente dal tipo di esercizio fisico che praticate, probabilmente sudate mentre lo fate. Questo processo è un modo naturale per raffreddare il corpo, ma può anche portare al surriscaldamento. I migliori indumenti per la palestra hanno caratteristiche di traspirazione per facilitare il processo di raffreddamento del corpo.

Aumento della frequenza cardiaca

Se le temperature fredde possono avere effetti dannosi sul corpo durante l’allenamento, anche l’eccesso di calore può essere dannoso. Per raffreddarsi, il corpo fa circolare più sangue attraverso la pelle, sottraendolo ai muscoli. La riduzione del flusso sanguigno nei muscoli porta a un aumento della frequenza cardiaca. Queste condizioni possono portare a malattie legate al caldo.

L’aumento della frequenza cardiaca causato dal caldo può provocare crampi e giramenti di testa. Queste esperienze possono essere di lieve entità, ma possono comunque influire sulla concentrazione durante l’allenamento e indurre a ridurre lo sforzo. Quando si vuole spingere se stessi fisicamente e costruire muscoli, la mancanza di concentrazione può diminuire il valore degli allenamenti.

Surriscaldamento

Ricordarsi di indossare indumenti con tessuto traspirante può aiutare il corpo a gestire l’umidità. Sebbene il sudore sia un aspetto essenziale della risposta termica del corpo, molti fattori possono limitarne l’efficacia. In un ambiente ideale, il corpo suda quando si riscalda e l’evaporazione raffredda la pelle. Questo principio fisico è chiamato calore di vaporizzazione.

L’evaporazione non può avvenire sempre quando è necessario. L’umidità dell’aria determina la facilità di evaporazione del sudore. Se ci si allena in un ambiente umido, il sudore si attacca alla pelle. Questo eccesso di sudore può farvi sentire appiccicosi e a disagio durante l’allenamento, ma contribuisce anche al surriscaldamento.

Per raffreddare la pelle è necessaria l’evaporazione. Se il sudore rimane sulla pelle e si continua a riscaldarsi, la temperatura corporea aumenta più rapidamente del solito. Questi picchi di temperatura possono provocare crampi muscolari e vertigini. Nei casi più gravi, le malattie da calore possono richiedere un trattamento medico.

Come l’abbigliamento da allenamento aiuta

Negli ambienti in cui si suda eccessivamente e l’evaporazione non riesce a fare il suo lavoro, i tessuti che assorbono il sudore possono salvare la situazione. In particolare, gli indumenti da allenamento testati per le prestazioni utilizzano un tester per la gestione dell’umidità (MMT) per determinare la capacità delle fibre di reagire al sudore. Questi tessuti devono avere un’elevata velocità di traspirazione, una discreta attrazione per l’acqua e un tempo di asciugatura rapido per creare un microclima confortevole per il corpo.

Quando si suda indossando indumenti da allenamento traspiranti, il sudore attraversa rapidamente il tessuto fino a raggiungere l’esterno delle fibre. La rimozione del sudore dalla pelle impedisce l’accumulo di calore che si verifica in caso di mancata evaporazione. Inoltre, le fibre si asciugano rapidamente per evitare che l’abbigliamento crei un nuovo strato di umidità.

Questi tessuti traspiranti sono porosi e permettono all’aria di passare attraverso le fibre, aggiungendo un ulteriore strato di meccanica di raffreddamento. In definitiva, i migliori indumenti per la palestra e l’allenamento migliorano la sensazione generale durante l’attività fisica. Mantenere il corpo fresco facilita l’attività fisica e consente di dare il meglio di sé.

I tessuti traspiranti sono particolarmente indicati per le temperature calde, ma possono essere utili anche per le temperature fredde. Gli strati esterni ventilati garantiscono la traspirazione quando ci si allena all’aperto in inverno. Invece di surriscaldarvi negli strati caldi, potete mantenere i muscoli sciolti senza alterare la regolazione della temperatura corporea.

Protezione dell’ambiente

Anche se allenarsi all’aperto può essere un modo eccellente per uscire di casa e godersi l’aria fresca, comporta alcuni fattori incontrollabili. Elementi come il sole e la pioggia possono ostacolarvi quando cercate di fare un buon allenamento. Di conseguenza, la scelta dell’abbigliamento per l’allenamento può proteggere il vostro corpo dall’ambiente mentre fate scorrere il sangue.

In un certo senso, il sole ci fa bene. Grazie alla sua fonte di vitamina D, il sole aiuta il corpo a regolare il calcio per mantenere in salute denti, ossa e muscoli. Sebbene sia prezioso trascorrere del tempo all’aperto, è possibile esporsi troppo al sole. Il sole emette raggi ultravioletti (UV), che sono la ragione per cui la pelle può assorbire la vitamina D. Tuttavia, una sovraesposizione può portare a scottature o a problemi di salute più gravi.

Scottature solari

Quasi sempre, un’eccessiva esposizione al sole porta a scottature. Se avete la pelle, i capelli e gli occhi chiari, potreste aver sperimentato le scottature solari più di coloro che hanno una maggiore produzione di melanina. Se si trascorre del tempo a fare attività fisica alla luce diretta del sole, aumenta il rischio di scottarsi.

Mentre le scottature solari possono provocare una sensazione di calore e dolore sulla superficie della pelle, quelle che si verificano per un lungo periodo di tempo portano a risultati più significativi. L’eccesso di raggi UV può accelerare l’invecchiamento della pelle, portando a rughe più precoci. Anche un’abbronzatura frequente può aumentare il rischio di sviluppare il cancro della pelle, il tumore più comune negli Stati Uniti.

Come l’abbigliamento da allenamento aiuta

Spesso l’abbigliamento sportivo presenta un fattore di protezione dai raggi ultravioletti (UPF) più elevato rispetto ai tessuti standard. L’UPF di una maglietta di cotone può essere di circa cinque, mentre gli indumenti specifici per la protezione solare possono avere un UPF pari a 50. Oltre alla protezione solare, è fondamentale indossare indumenti da allenamento con un UPF elevato per proteggersi.

L’abbigliamento con un UPF elevato utilizza un tessuto specializzato che protegge la pelle dal sole. Inoltre, ha una trama più fitta per limitare gli spazi vuoti. L’elevato numero di fili rende i tessuti UPF morbidi e lussuosi, il che rappresenta un ulteriore vantaggio per la protezione solare.

Sebbene durante i vostri allenamenti all’aperto vi capiterà spesso di prendere il sole, potreste anche essere esposti alla pioggia. Questi tessuti atletici sono dotati di proprietà traspiranti e deflettenti che aiutano a contenere il sudore e impediscono ai vestiti di assorbire l’acqua della pioggia. In questo modo non sarete appesantiti dall’acqua e potrete lavorare al meglio.

Migliore mentalità

Sono diverse le caratteristiche dell’abbigliamento sportivo che migliorano l’esperienza dell’allenamento fisico, ma l’importanza di una buona tenuta da palestra può estendersi alla vostra mentalità. Se da un lato si capisce come l’abbigliamento da allenamento influisca sulle prestazioni, dall’altro può essere uno stimolo a mantenere le proprie abitudini di allenamento. Il miglior abbigliamento da allenamento è quello che vi fa sentire motivati e sicuri di voi stessi.

Mantenere le abitudini

Un’abitudine è un comportamento di routine che si segue inconsciamente, e potete usare la vostra psicologia a vostro vantaggio. La formazione di un’abitudine inizia con una serie di passi. Queste azioni formano la routine nel vostro cervello, rendendo più facile, per un certo periodo di tempo, l’attuazione della routine.

In primo luogo, c’è un fattore scatenante o uno spunto che fa capire al cervello che è il momento di iniziare un comportamento. Da lì, si mette in atto la routine. Questo comportamento può essere l’uso del filo interdentale, l’assunzione di vitamine o un’altra azione quotidiana, ma è ciò che consideriamo un’abitudine. Dopo l’azione, il passo finale è una ricompensa che piace al cervello, in modo che si ricordi di rispondere all’abitudine in futuro.

Se state cercando di bere un bicchiere d’acqua al mattino, il fattore scatenante potrebbe essere l’ingresso in cucina al momento del risveglio. L’abitudine consiste nel bere l’acqua e l’idratazione successiva funge da ricompensa. Quando si vuole creare un’abitudine all’esercizio fisico, l’abbigliamento sportivo può fungere da spunto per l’abitudine e le endorfine dopo l’allenamento fungono da ricompensa.

Quando si vuole iniziare un’abitudine all’allenamento, il cervello non ha ancora le istruzioni per seguirla. Le ricerche sulla formazione delle abitudini nel cervello rivelano un modello nello striato, una parte dei gangli della base. Quando un’abitudine inizia, i neuroni dello striato si attivano continuamente per mantenere l’abitudine. Quando il comportamento diventa abituale, i neuroni si attivano a gruppi solo all’inizio e alla fine.

Questi schemi neuronali rendono le abitudini difficili da interrompere. Può essere difficile interrompere il ciclo quando si tratta di un comportamento non sano. Se si tratta di un comportamento sano, è facile mantenerlo una volta iniziato.

Come l’attrezzatura per l’allenamento aiuta

Se state cercando di creare un’abitudine all’allenamento, i vostri indumenti da allenamento sono un ottimo modo per iniziare. Quando iniziate a creare la vostra abitudine, indossate l’abbigliamento da allenamento subito prima di volervi allenare. Potrebbe essere la mattina presto o subito dopo essere tornati a casa dal lavoro. Una volta indossati i vestiti, è importante seguire l’allenamento, in modo che i neuroni possano creare il loro schema.

Questo trucco che forma l’abitudine è uno strumento prezioso per chiunque, ma è essenziale trattare l’abbigliamento da allenamento come un’esclusiva della propria abitudine. Sebbene l’athleisure sia diventato popolare negli ultimi anni, indossare l’abbigliamento da allenamento per motivi di stile durante il giorno può alterare il significato dell’abitudine nel cervello. Mantenete l’abbigliamento sportivo esclusivamente per l’esercizio fisico, in modo che l’innesco dell’abitudine si formi con il tempo.

Dopo aver creato l’abitudine, indossare l’abbigliamento da palestra sarà un segnale immediato per il vostro cervello: potreste essere sorpresi di quanto siate pronti ad allenarvi una volta indossati i tessuti che assorbono il sudore. Se da un lato le endorfine prodotte dall’esercizio fisico fungono da ricompensa naturale per la vostra routine, dall’altro potete concedervi di tanto in tanto qualche nuovo capo di abbigliamento per alimentare la vostra mentalità di sana abitudine.

Errori comuni nell’abbigliamento da palestra

Una volta compreso quanto sia funzionale l’abbigliamento sportivo, è possibile tenere d’occhio alcuni errori comuni nell’abbigliamento da palestra. Con il giusto approccio alla vostra attrezzatura, potete trarre tutti i benefici del vostro abbigliamento da palestra. Di seguito sono elencati i capi che non si dovrebbero mai indossare in palestra:

  • Cotone: Ricordate che i tessuti traspiranti sono i vostri migliori amici quando sudate, mentre il cotone è l’esatto contrario. Essendo una fibra naturale, assorbe l’acqua, ma non si asciuga né traspira come i tessuti speciali. Anche se può sembrare traspirante, alla fine sarà troppo umido per il comfort e potrebbe persino puzzare.
  • Vestiti poco aderenti: la flessibilità dei tessuti sportivi favorisce una gamma completa di movimenti durante l’allenamento. Questo potrebbe non valere se i vestiti non sono adatti. Mentre gli indumenti troppo piccoli possono limitare i movimenti, quelli troppo grandi possono limitare la capacità di traspirazione del sudore.
  • Gioielli: Anche se i gioielli non sono mai indicati come abbigliamento sportivo, potrebbero far parte del vostro abbigliamento prima di andare in palestra. Se indossate anelli, collane e altri gioielli, correte il rischio di impigliarli nelle macchine e di farvi male. Se utilizzate un orologio da fitness di qualche tipo, assicuratevi che abbia una fascia in silicone morbido piuttosto che in metallo, in modo da poter utilizzare le macchine per i pesi senza correre rischi. Evitare di farsi male è il motivo principale per cui si dovrebbe indossare un abbigliamento adeguato in palestra.
  • Scarpe non sostenute: Le scarpe sono importanti per la qualità dell’allenamento quanto l’abbigliamento. Che si tratti di corsa o di sollevamento pesi, i piedi lavorano duramente durante l’esercizio, quindi è importante proteggerli dagli urti e garantire la loro stabilità. Scarpe come infradito e sandali sono un rischio sicuro per la sicurezza perché le dita dei piedi sono esposte. Le scarpe con tela sottile non forniscono il supporto alla caviglia o all’arco plantare di cui avete bisogno.

Conoscere gli errori più comuni relativi all’abbigliamento da allenamento può aiutarvi a creare l’insieme ideale ogni volta che andate in palestra.

Usate gli indumenti di base per ottimizzare l’allenamento

L’abbigliamento da allenamento fa la differenza? La risposta è un secco sì. Sia che ci si alleni in palestra sia che si esca all’aperto per eseguire la propria routine, l’abbigliamento sportivo può trasformare le prestazioni. Può ridurre il rischio di lesioni, regolare la temperatura corporea, proteggere dalle intemperie e creare un’abitudine all’abbigliamento da allenamento.

Con tutte le opzioni disponibili per l’abbigliamento da allenamento, ce n’è per tutti i gusti. Poiché l’abbigliamento per l’allenamento è diventato alla moda, molte aziende creano capi con motivi e colori che si adattano anche alla vostra personalità. La spinta verso la moda nell’abbigliamento da palestra ha spinto molti marchi ad aggiungere elementi di design tanto estetici quanto funzionali, come le tasche in rete e i top convertibili.

I modelli disponibili consentono di trovare facilmente qualcosa con cui sentirsi sicuri e protetti, in modo da poter affrontare gli allenamenti con entusiasmo ogni volta. Controllate i materiali e i segni di compressione per assicurarvi un abbigliamento di alta qualità in grado di migliorare le vostre prestazioni. Poiché l’abbigliamento sportivo può facilitare il lavoro, l’investimento vale la pena a lungo termine.

Di Giorgio

Passione Corsa (by Milano Running Club) è il nuovo portale per i runner di tutt’Italia che cercano informazioni su come allenarsi, come gestire il proprio fisico e come evolvere le proprie performance. Che tu voglia partecipare ad una maratona, ad una 10 Chilometri, ad una Mezza Maratona, ad una 5 Chilometri o semplicemente vuoi correre, troverai decine di allenamenti specifici, consigli tecnici e suggerimenti dai nostri esperti di corsa.