Il sonno è un elemento cruciale per il successo di qualsiasi corridore, sia che si tratti di un principiante che si prepara per la sua prima gara o di un maratoneta esperto che cerca di migliorare le proprie prestazioni. Durante il sonno, il corpo passa attraverso importanti processi di recupero e riparazione, che sono essenziali per ottimizzare le prestazioni atletiche e prevenire gli infortuni.

Uno dei benefici più evidenti del sonno per i corridori è il recupero muscolare. Durante l’esercizio fisico, i muscoli subiscono piccole lesioni che devono essere riparate per consentire la crescita e il miglioramento della resistenza. Il sonno profondo è il momento in cui il corpo rilascia ormoni come l’ormone della crescita, che favoriscono la rigenerazione delle fibre muscolari danneggiate.

Inoltre, il sonno ha un impatto significativo sulla funzione cognitiva e sull’attenzione, elementi essenziali per mantenere una tecnica di corsa efficace e sicura durante gli allenamenti e le gare. La privazione del sonno può compromettere la capacità di concentrazione e la coordinazione, aumentando il rischio di incidenti o errori durante l’attività fisica.

Un altro aspetto importante del sonno per i corridori è il suo ruolo nella gestione dello stress. Gli alti livelli di stress possono influenzare negativamente le prestazioni atletiche, aumentando il rischio di sovrallenamento e affaticamento cronico. Il sonno di qualità aiuta a ridurre i livelli di stress e a promuovere una migliore gestione delle emozioni, consentendo ai corridori di affrontare in modo più efficace le sfide fisiche e mentali legate all’allenamento e alla competizione.

Infine, il sonno è essenziale per il recupero del sistema immunitario. L’esercizio fisico intenso può temporaneamente sopprimere il sistema immunitario, aumentando il rischio di infezioni e malattie. Un sonno adeguato e di qualità aiuta a rafforzare le difese del corpo, riducendo il rischio di ammalarsi e garantendo una costante partecipazione agli allenamenti e alle gare.

In conclusione, il sonno non dovrebbe essere considerato come un semplice periodo di riposo, ma piuttosto come un componente fondamentale della preparazione e del recupero per i corridori di tutti i livelli. Mantenere un sonno di qualità costante dovrebbe essere una priorità per ogni atleta che desidera massimizzare le proprie prestazioni e godere appieno dei benefici derivanti dall’attività fisica

La scienza dietro il sonno e l’allenamento

Il sonno non è solo un periodo di riposo passivo; è un processo attivo che coinvolge una serie di complessi meccanismi fisiologici che influenzano direttamente le prestazioni sportive e l’adattamento all’allenamento. Comprendere la scienza del sonno è fondamentale per massimizzare i benefici dell’allenamento e ottimizzare le prestazioni atletiche.

Durante il sonno, il corpo passa attraverso diverse fasi, tra cui il sonno leggero, il sonno profondo e il sonno REM (Rapid Eye Movement). Ognuna di queste fasi svolge un ruolo unico nel ripristino del corpo e nella consolidazione della memoria. Il sonno profondo è particolarmente importante per il recupero muscolare, mentre il sonno REM è cruciale per il consolidamento delle informazioni e delle abilità apprese durante l’allenamento.

La durata e la qualità del sonno sono strettamente legate alla produzione di ormoni cruciali per le prestazioni atletiche, come l’ormone della crescita e il testosterone. La privazione del sonno può influenzare negativamente i livelli di questi ormoni, compromettendo il recupero muscolare, la forza e la resistenza.

Inoltre, il sonno è essenziale per la riparazione e la ricostruzione dei tessuti muscolari danneggiati durante l’allenamento. Durante il sonno, il corpo rilascia proteine ​​e altri fattori di crescita che stimolano la rigenerazione delle fibre muscolari, permettendo al corpo di adattarsi e migliorare in risposta agli stimoli dell’allenamento.

Uno dei modi principali in cui il sonno influisce sulle prestazioni atletiche è attraverso il suo impatto sul sistema nervoso centrale. Durante il sonno, il cervello elabora le informazioni e le esperienze del giorno, consolidando le abilità motorie e ottimizzando il coordinamento e l’efficienza del movimento. Una buona notte di sonno può quindi tradursi in una maggiore precisione, velocità e resistenza durante l’allenamento e la competizione.

Infine, il sonno svolge un ruolo chiave nel processo di adattamento dell’organismo all’allenamento. Durante il sonno, il corpo si ripara e si rinforza in risposta allo stress dell’allenamento, consentendo agli atleti di recuperare e crescere più forti e più resistenti nel tempo. Un sonno di qualità è quindi essenziale per garantire un adattamento ottimale e una progressione costante nelle prestazioni atletiche.

In conclusione, la scienza del sonno è fondamentale per comprendere l’importanza del riposo nella preparazione e nell’adattamento degli atleti. Incorporare strategie per migliorare la quantità e la qualità del sonno può avere un impatto significativo sulle prestazioni sportive e sulla salute generale degli atleti

Gli aiuti naturali per dormire

Gli aiuti naturali per il sonno sono rimedi che possono aiutare a migliorare la qualità del sonno senza il bisogno di farmaci su prescrizione. Solitamente derivati da piante, erbe e altre fonti naturali, questi aiuti sono spesso preferiti perché tendono ad avere meno effetti collaterali rispetto ai farmaci tradizionali.

Uno dei rimedi naturali per il sonno più conosciuti è il melatonina. La melatonina è un ormone che il corpo produce naturalmente per regolare il ciclo sonno-veglia. Può essere particolarmente utile per le persone che soffrono di insonnia o jet lag.

Erbe come la radice di valeriana e il fiore della passione sono anche comunemente utilizzate come aiuti per il sonno. La radice di valeriana è stata utilizzata per secoli per trattare insonnia, ansia e ipertensione. La passiflora, invece, è nota per i suoi effetti calmanti e può aiutare a ridurre i sintomi di ansia.

Tenete presente che sebbene gli aiuti naturali per il sonno possano essere benefici, è importante anche concentrarsi sull’igiene del sonno. Questo include mantenere un programma di sonno coerente, creare una routine rilassante prima di dormire e rendere il proprio ambiente di sonno il più confortevole possibile.

Consultate sempre il vostro professionista sanitario prima di iniziare qualsiasi nuovo aiuto per il sonno, naturale o meno, per assicurarvi che sia sicuro per voi e non interagisca con eventuali altri farmaci che state assumendo.

Quali sono i Migliori Aiuti Naturali per il Sonno?

Se stai lottando con insonnia o ansia che influisce sulla qualità del tuo sonno, non sei solo. Molte persone si rivolgono ai farmaci su prescrizione, ma questi possono avere effetti collaterali come vertigini, mal di testa e sonnolenza diurna. Ecco dove possono venire in aiuto gli aiuti naturali per il sonno.

Ecco i 10 migliori aiuti naturali per il sonno nel 2024:

Prima di iniziare qualsiasi nuovo aiuto per il sonno, naturale o meno, consultate sempre il vostro professionista sanitario. Vi aiuteranno a determinare l’approccio giusto in base alle vostre esigenze individuali e a eventuali interazioni con altri farmaci che potreste assumere.

Magnesio

Il magnesio è un minerale potente che svolge un ruolo importante nei nostri corpi, incluso l’aiuto nella qualità del sonno. È un aiuto naturale per il sonno che può aiutare a gestire l’insonnia, una condizione che può causare difficoltà ad addormentarsi o a rimanere addormentati. Secondo la ricerca, funziona attivando il sistema nervoso parasimpatico, il sistema responsabile di farti sentire calmo e rilassato.

Un altro studio ha mostrato che livelli insufficienti di magnesio potrebbero essere collegati a sonno disturbato e insonnia.

Gli integratori di magnesio sono disponibili in diverse quantità di milligrammi, quindi è importante parlare con il proprio professionista sanitario circa il dosaggio giusto per voi. Questi integratori sono generalmente sicuri per l’uso a breve termine, ma possono avere effetti collaterali come nausea e vertigini se assunti in eccesso.

Oltre agli integratori, è possibile aumentare l’assunzione di magnesio attraverso la dieta. Cibi ricchi di magnesio come mandorle, spinaci e avocado possono essere un’ottima aggiunta alla vostra routine.

Lavanda

La lavanda è un altro aiuto naturale per il sonno che molte persone trovano utile. È un’erba che viene utilizzata da secoli per promuovere il rilassamento e migliorare la qualità del sonno. Uno dei modi più semplici per utilizzare la lavanda come aiuto per il sonno è attraverso gli oli essenziali. Puoi aggiungere qualche goccia di olio essenziale di lavanda a un diffusore nella tua camera da letto prima di andare a dormire.

Il profumo rilassante può aiutare a ridurre l’ansia e renderti più facile addormentarti. Questo è supportato da diversi studi che mostrano che l’aromaterapia alla lavanda ha migliorato la qualità del sonno in coloro con o senza insonnia.

La lavanda è disponibile anche in altre forme, come tinture e tisane. Ma è importante notare che mentre la lavanda è generalmente sicura per la maggior parte delle persone, può avere effetti collaterali. Alcune persone possono sperimentare nausea, mal di testa o vertigini dopo aver usato la lavanda.

Se sei incinta o allattamento, o se hai una condizione sensibile agli ormoni, dovresti consultare il tuo professionista sanitario prima di usare la lavanda.

Melatonina

La melatonina è un ormone che il corpo produce naturalmente quando è ora di dormire. È disponibile anche sotto forma di integratore ed è uno dei rimedi naturali per il sonno più popolari. Gli integratori di melatonina possono essere un aiuto utile per condizioni come insonnia e jet lag. La melatonina funziona segnalando al cervello che è ora di rilassarsi e andare a letto. È generalmente sicura per l’uso a breve termine, ma è sempre meglio controllare con un professionista sanitario prima di iniziare qualsiasi nuova routine di integrazione.

Le ricerche mostrano che la melatonina funziona riducendo il tempo necessario per addormentarsi (cioè la latenza del sonno) e aumentando la quantità totale di tempo trascorso a dormire.

Anche se gli integratori di melatonina sono generalmente sicuri, possono avere effetti collaterali potenziali. Questi possono includere mal di testa, vertigini e sonnolenza diurna. La FDA non regola gli integratori così strettamente come i farmaci su prescrizione, quindi la qualità e la potenza possono variare. Inoltre, mancano ricerche sull’uso a lungo termine della melatonina.

La dose tipica varia da 1 a 5 milligrammi, ma è meglio iniziare con una dose bassa e aumentare se necessario. Ricorda, più non è sempre meglio quando si tratta di integratori, infatti una dose più elevata di melatonina può svegliarti più tardi nella notte!

Radice di Valeriana

La radice di valeriana è un’erba spesso usata come aiuto naturale per il sonno. Si ritiene che interagisca con l’ormone della serotonina, promuovendo il rilassamento e una migliore qualità del sonno. Questa erba è stata utilizzata per secoli per combattere l’insonnia e l’ansia, aiutando a stabilire buone abitudini di sonno. È anche il supplemento erbale più comunemente utilizzato per promuovere il sonno negli Stati Uniti e in Europa.

La ricerca mostra che l’uso della valeriana ha migliorato la qualità del sonno e i sintomi dei disturbi del sonno nelle donne in menopausa e postmenopausa.

È disponibile in diverse forme, tra cui capsule, tisane e tinture. Il dosaggio raccomandato varia, ma generalmente, dai 300 ai 600 milligrammi assunti da 30 minuti a due ore prima di dormire è considerato sicuro per l’uso a breve termine.

Si tratta di un rimedio naturale con meno effetti collaterali, ma alcune persone possono sperimentare effetti lievi come nausea o ipertensione.

Fiore della Passione

Il fiore della passione, anche conosciuto come Passiflora incarnata, è un tipo di erba spesso usata come aiuto naturale per il sonno. Questa pianta è stata utilizzata per secoli per aiutare con l’ansia e l’insonnia. Funziona aumentando il livello di acido gamma-aminobutirrico (GABA) nel tuo cervello. Questo aminoacido riduce l’attività di alcune cellule cerebrali, farti sentire più rilassato.

Il fiore della passione può essere consumato in varie forme, come tisane, tinture o capsule. A volte è anche combinato con altre erbe per potenziarne gli effetti.

Ma ricorda, proprio come con qualsiasi altro aiuto per il sonno, è importante iniziare con una piccola dose e aumentarla gradualmente se necessario. La maggior parte dei professionisti sanitari consiglia di iniziare con 200-300 milligrammi al giorno.

Anche se il fiore della passione è generalmente sicuro per l’uso a breve termine, può avere alcuni effetti collaterali. Questi possono includere vertigini, confusione e nausea.

È anche importante notare che il fiore della passione può interagire con determinati farmaci, come quelli per l’ipertensione, quindi consultate sempre il vostro medico prima di iniziare qualsiasi nuovo regime di integratori.

Camomilla Tedesca

La camomilla tedesca è un popolare aiuto naturale per il sonno, rinomato per i suoi effetti calmanti. Viene spesso consumata come tè, ma puoi anche trovarla in tinture o oli essenziali. Il tè di camomilla è stato utilizzato per secoli come rimedio naturale per l’insonnia e l’ansia, aiutando a migliorare la qualità del sonno. Il segreto della sua efficacia risiede in un antiossidante chiamato apigenina. Questo composto si lega a specifici recettori nel tuo cervello, promuovendo il sonno e riducendo l’insonnia.

Ma come tutti gli aiuti naturali per il sonno, è importante usare la camomilla con responsabilità. Anche se è generalmente sicura per l’uso a breve termine, l’uso a lungo termine non è stato studiato approfonditamente.

Alcune persone potrebbero anche sperimentare effetti collaterali come vertigini, nausea o reazioni allergiche. Se stai assumendo farmaci, soprattutto anticoagulanti o sedativi, è sempre una buona idea consultare il tuo professionista sanitario prima di iniziare una nuova routine di aiuti per il sonno.

Succo di Ciliegia Acidula

Il succo di ciliegia acidula è un altro aiuto naturale per il sonno che potresti voler considerare. Non è solo una bevanda rinfrescante, ma anche una ricca fonte di melatonina, l’ormone che regola il nostro ciclo sonno-veglia. Le ciliegie acide, in particolare la varietà Montmorency, sono note per il loro alto contenuto di melatonina. Bere succo di ciliegia acidula prima di dormire può migliorare la qualità del tuo sonno. Uno studio ha scoperto che gli adulti che bevevano due porzioni di succo di ciliegia acidula al giorno hanno sperimentato miglioramenti significativi nella durata e nella qualità del sonno rispetto a coloro che non lo facevano.

Ricorda, anche se il succo di ciliegia acidula può essere un utile aiuto per il sonno, non è una cura per l’insonnia grave o altri disturbi del sonno. Se stai vivendo problemi di sonno persistenti, è meglio consultare il tuo professionista sanitario. Possono guidarti verso il trattamento giusto, che sia un cambiamento nelle tue abitudini di sonno, farmaci o altri rimedi naturali.

Glicina

La glicina è uno degli aiuti naturali per il sonno più efficaci. È un aminoacido che il nostro corpo produce naturalmente e può svolgere un ruolo vitale nel nostro sistema nervoso, aiutandoci a mantenere un ciclo di sonno sano. Gli studi mostrano che la funzione principale della glicina è quella di abbassare la nostra temperatura corporea. Questo è cruciale perché la nostra temperatura corporea diminuisce naturalmente quando stiamo per addormentarci. Integrando la nostra dieta con glicina, possiamo imitare questo processo, aiutandoci ad addormentarci più velocemente.

La glicina aiuta anche a migliorare la qualità del nostro sonno. Lo fa riducendo il numero di volte che ci svegliamo durante la notte. Questo significa che non solo ci addormentiamo più velocemente, ma rimaniamo anche addormentati più a lungo.

Puoi trovare la glicina in alimenti come carne, pesce, latticini e legumi. Ma se trovi difficile incorporare questi cibi nella tua dieta, puoi anche prendere la glicina come integratore.

Cannabidiolo (CBD)

Il cannabidiolo, comunemente noto come CBD, è un composto naturale presente nella cannabis. A differenza del THC, un altro composto presente nella cannabis, il CBD non ha effetti psicotropi. Questo significa che non ti farà sentire “euforico”. Invece, il CBD è stato lodato per i suoi potenziali benefici terapeutici, tra cui la capacità di migliorare la qualità del sonno, secondo la ricerca.

Il CBD può essere un aiuto utile per il sonno per le persone che lottano con l’insonnia e l’ansia. Queste condizioni possono spesso interferire con un sonno riposante, ma il CBD può aiutare a calmare la mente e promuovere il rilassamento. Questo può rendere più facile addormentarsi e rimanere addormentati durante tutta la notte.

Il CBD è disponibile in una varietà di forme, tra cui oli, creme, gomme, capsule e spray. La giusta dose per te può dipendere da una varietà di fattori, tra cui il tuo peso, la tua salute generale e la gravità dei tuoi problemi di sonno.

GABA

Il GABA, o acido gamma-aminobutirrico, è un aminoacido naturalmente presente nel tuo cervello. È noto per il suo effetto calmante sul sistema nervoso, rendendolo un popolare aiuto naturale per il sonno (leggi la ricerca). GABA funziona riducendo l’attività di alcune cellule cerebrali, aiutandoti a sentirti più rilassato e tranquillo. Questo può rendere più facile addormentarsi e rimanere addormentati durante tutta la notte.

Sebbene il GABA sia prodotto naturalmente nel tuo corpo, alcune persone possono avere bassi livelli di questo aminoacido. Questo può essere dovuto a vari fattori, tra cui lo stress, l’età e la genetica.

Per integrare il GABA, puoi provare a mangiare cibi ricchi di questo aminoacido, come pesce, latticini e fagioli. Puoi anche prendere integratori di GABA, che sono disponibili in diverse forme, tra cui capsule, compresse masticabili e polveri.

Ma come con qualsiasi altro aiuto per il sonno, è importante parlare con il tuo professionista sanitario prima di iniziare un nuovo regime di integratori. Possono aiutarti a determinare il dosaggio giusto per te e a garantire che non interagisca con eventuali altri farmaci che potresti assumere.

Approfondimenti: 

In conclusione

Il sonno è un pilastro fondamentale per il successo degli atleti di ogni livello. Attraverso un’attenta gestione del sonno, è possibile massimizzare i benefici dell’allenamento, migliorare le prestazioni sportive e promuovere una salute ottimale.

Per ottimizzare il sonno e migliorare le prestazioni atletiche, è importante seguire alcuni semplici consigli:

  1. Mantenere una Routine di Sonno Costante: Andare a letto e svegliarsi alla stessa ora ogni giorno può aiutare a stabilizzare il ritmo circadiano e migliorare la qualità del sonno.
  2. Creare un Ambiente di Sonno Favorabile: Assicurarsi che la stanza da letto sia fresca, silenziosa e buia per favorire un sonno profondo e ristoratore. Utilizzare cuscini e materassi confortevoli per garantire un adeguato supporto durante la notte.
  3. Limitare l’Esposizione alla Luce Blu: Ridurre l’uso di dispositivi elettronici come smartphone e computer prima di coricarsi, poiché la luce blu emessa da questi dispositivi può interferire con la produzione di melatonina, l’ormone del sonno.
  4. Evitare Stimolanti Prima di Coricarsi: Ridurre il consumo di caffeina e altri stimolanti nelle ore precedenti il riposo, in quanto possono interferire con il sonno e disturbare il ritmo naturale del sonno.
  5. Praticare il Rilassamento: Incorporare pratiche di rilassamento come la meditazione, lo yoga o la respirazione profonda prima di coricarsi può aiutare a ridurre lo stress e favorire un sonno più profondo e riposante.
  6. Monitorare il Sonno: Tenere traccia delle abitudini di sonno e dei modelli di riposo può aiutare a identificare eventuali problemi o aree in cui è possibile apportare miglioramenti.

Ricordate che il sonno non è solo una pausa necessaria dalla vita quotidiana, ma un’opportunità preziosa per il corpo e la mente di rigenerarsi e migliorare. Gli atleti che prioritizzano il sonno come parte integrante della loro routine di allenamento e recupero saranno meglio equipaggiati per raggiungere i loro obiettivi sportivi e godere di una vita sana e appagante.

Infine, consultare sempre un professionista della salute prima di apportare modifiche significative alla propria routine di sonno o iniziare qualsiasi nuovo programma di sonno, specialmente se si stanno affrontando problemi di sonno persistenti o se si sta cercando di ottimizzare le prestazioni atletiche in modo sicuro ed efficace

Di Giorgio

Passione Corsa (by Milano Running Club) è il nuovo portale per i runner di tutt’Italia che cercano informazioni su come allenarsi, come gestire il proprio fisico e come evolvere le proprie performance. Che tu voglia partecipare ad una maratona, ad una 10 Chilometri, ad una Mezza Maratona, ad una 5 Chilometri o semplicemente vuoi correre, troverai decine di allenamenti specifici, consigli tecnici e suggerimenti dai nostri esperti di corsa.